Enrico Carnevale Schianca

La cucina medievale
Lessico, storia, preparazioni

2011, cm 17,5 x 25, xlvi-756 pp. Rilegato.

ISBN: 9788822260734

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 49,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (39)
  • Autore
  • Materiali (2)

Viene offerta finalmente una visione sinottica della cucina italiana del tardo Medioevo, proposta in forma di glossario per facilitare la consultazione e per accentuare la chiarezza delle nozioni trasmesse. La trattazione non trascura la dietetica, i precedenti storici e gli addentellati con le coeve cucine europee. Le ricette, peraltro, sono realizzabili praticamente, e costituiscono un ricco e curioso serbatoio di suggestioni che possono rivelarsi inaspettatamente gradevoli anche ai palati odierni.L’esame di più di 7000 ricette ha dato vita a oltre 2500 voci, criticamente ricomposte e sistematicamente comparate, in modo da porre in risalto i differenti stili di cucina. Le ricette, peraltro, sono realizzabili praticamente, e costituiscono un ricco e curioso serbatoio di suggestioni che possono rivelarsi inaspettatamente gradevoli anche ai palati odierni.

Enrico Carnevale Schianca
Enrico Carnevale Schianca, storico della cucina, membro onorario dell’Accademia Italiana della Cucina ed autore del volume La cucina medievale (Firenze, Olschki, 2011), è già noto agli studiosi del ramo per la sua ventennale collaborazione alla rivista «Appunti di gastronomia», diretta da Claudio Benporat. Tra i numerosi contributi apparsi sulla rivista e prevalentemente dedicati alla cucina e alla dietetica del Medioevo, vanno ricordati alcuni scritti sul De honesta voluptate di Bartolomeo Platina: Bartolomeo ‘Platina’, i suoi traduttori e i suoi esegeti (2007), Le crisomele del Platina (2009), Gargilio Marziale e altre fonti ‘nascoste’ del De honesta voluptate (2012); saggi che possono considerarsi precorritori del libro che ora vede la luce. (giugno 2015)