Angiolo Pucci

I giardini di Firenze. IV
Giardini e orti privati della città

A cura di Mario Bencivenni e Massimo de Vico Fallani

2017, cm 17 x 24, xxx-598 pp. con 162 figg. n.t.

ISBN: 9788822265081

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 48,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (2)
  • Autori
  • Materiali (1)

Numerosi e ricchi giardini all’interno della città murata: questo il filo conduttore del quarto volume de I giardini di Firenze. Angiolo Pucci ricostruisce un panorama urbano di orti e giardini di una ricchezza senza precedenti. Un patrimonio formatosi nei secoli passati grazie all’iniziativa di lungimiranti e appassionati proprietari e al magistero e alla cura di generazioni di tecnici giardinieri.
Un viaggio che rivela un sorprendente volto verde del centro storico di Firenze.

Angiolo Pucci

Mario Bencivenni
Mario Bencivenni (1951) storico, vive a Firenze e si occupa di storia dell’architettura e dei giardini, e di storia del restauro e della tutela; ha svolto attività di ricerca e di docenza presso le Facoltà di Architettura di Firenze, del Politecnico di Milano, di Ferrara; dal 2013 è docente alla Scuola di specializzazione in restauro dei monumenti e dei giardini storici e del paesaggio de «La Sapienza» di Roma. È accademico d’onore dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze e nel 1999 è stato nominato Ispettore onorario per i beni ambientali e architettonici di Firenze. Nel 2015 ha curato la sezione «Il verde Pubblico» della mostra dell’Archivio di Stato di Stato di Firenze per i 150 anni di Firenze Capitale Una Capitale e il suo Architetto. Eventi politici e sociali, urbanistici e architettonici. Firenze e l’opera di Giuseppe Poggi, e ha collaborato al volume Accademia delle Arti del Disegno. Studi, fonti e interpretazioni di 450 anni di storia (Olschki) col saggio Il magistero della tutela dei beni culturali. Ha al suo attivo circa cento pubblicazioni fra articoli, saggi e volumi monografici fra i quali la monografia L’architettura della Compagnia di Gesù in Toscana, Firenze, Alinea Editrice, 1996; Monumenti e Istituzioni, Firenze, Alinea Editrice, 2 voll.1987-1992 (in collaborazione con R. Dalla Negra e P. Grifoni), e Giardini pubblici a Firenze dall’Ottocento a oggi, Firenze, Edifir, 1998 (in collaborazione con Massimo de Vico Fallani). - settembre 2015

Massimo De Vico Fallani
Massimo de Vico Fallani, quale architetto funzionario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (1980 - 2008), è stato direttore del Servizio per la Conservazione dei parchi e giardini della Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici per le Province di Firenze, Prato e Pistoia fino al 1986, poi con il medesimo incarico presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Roma fino al 2008. Ha pubblicato diversi saggi storici sui giardini pubblici e ha curato numerosi restauri di giardini e sistemazioni paesaggistiche di aree archeologiche romane. Nella stessa collana, ha curato con Mario Bencivenni l’edizione italiana dell’opera Storia dell’arte dei giardini di M.L. Gothein (2006), pubblicato Il vero giardiniere coltiva il terreno. Tecniche colturali della tradizione italiana (2009) e curato l’edizione italiana di La cura dei giardini storici. Teoria e prassi di Michael Rohde (2012). E' coordinatore del Percorso di restauro di parchi e giardini storici presso «La Sapienza», Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio per lo studio e il restauro dei monumenti.