Angiolo Pucci

I giardini di Firenze. II
Giardini e passeggi pubblici

A cura di Mario Bencivenni e Massimo de Vico Fallani

2015, cm 17 x 24, xiv-552 pp. con 160 figg. n.t.

ISBN: 9788822263988

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 48,00 € 40,80
 
  • Sinossi
  • Recensioni (9)
  • Autori
  • Materiali (1)

La seconda parte de I giardini di Firenze traccia la storia dei giardini pubblici della città, a partire da un vastissimo repertorio di fonti storiche, documentarie e giornalistiche. L’autore inaugura il volume con la Tenuta delle Cascine, prosegue con il viale dei Colli, con i viali circondari e le aree verdi all’interno della città. Oltre a fornire preziose informazioni di carattere botanico, Pucci sottolinea l’importante ruolo dei giardini pubblici nel contesto cittadino.

Angiolo Pucci

Mario Bencivenni
Mario Bencivenni (1951) storico, vive a Firenze e si occupa di storia dell’architettura e dei giardini, e di storia del restauro e della tutela; ha svolto attività di ricerca e di docenza presso le Facoltà di Architettura di Firenze, del Politecnico di Milano, di Ferrara; dal 2013 è docente alla Scuola di specializzazione in restauro dei monumenti e dei giardini storici e del paesaggio de «La Sapienza» di Roma. È accademico d’onore dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze e nel 1999 è stato nominato Ispettore onorario per i beni ambientali e architettonici di Firenze. Nel 2015 ha curato la sezione «Il verde Pubblico» della mostra dell’Archivio di Stato di Stato di Firenze per i 150 anni di Firenze Capitale Una Capitale e il suo Architetto. Eventi politici e sociali, urbanistici e architettonici. Firenze e l’opera di Giuseppe Poggi, e ha collaborato al volume Accademia delle Arti del Disegno. Studi, fonti e interpretazioni di 450 anni di storia (Olschki) col saggio Il magistero della tutela dei beni culturali. Ha al suo attivo circa cento pubblicazioni fra articoli, saggi e volumi monografici fra i quali la monografia L’architettura della Compagnia di Gesù in Toscana, Firenze, Alinea Editrice, 1996; Monumenti e Istituzioni, Firenze, Alinea Editrice, 2 voll.1987-1992 (in collaborazione con R. Dalla Negra e P. Grifoni), e Giardini pubblici a Firenze dall’Ottocento a oggi, Firenze, Edifir, 1998 (in collaborazione con Massimo de Vico Fallani). - settembre 2015

Massimo De Vico Fallani
Massimo de Vico Fallani, quale architetto funzionario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (1980 - 2008), è stato direttore del Servizio per la Conservazione dei parchi e giardini della Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici per le Province di Firenze, Prato e Pistoia fino al 1986, poi con il medesimo incarico presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Roma fino al 2008. Ha pubblicato diversi saggi storici sui giardini pubblici e ha curato numerosi restauri di giardini e sistemazioni paesaggistiche di aree archeologiche romane. Nella stessa collana, ha curato con Mario Bencivenni l’edizione italiana dell’opera Storia dell’arte dei giardini di M.L. Gothein (2006), pubblicato Il vero giardiniere coltiva il terreno. Tecniche colturali della tradizione italiana (2009) e curato l’edizione italiana di La cura dei giardini storici. Teoria e prassi di Michael Rohde (2012). E' coordinatore del Percorso di restauro di parchi e giardini storici presso «La Sapienza», Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio per lo studio e il restauro dei monumenti.