Stefania Ventra

L'Accademia di San Luca nella Roma del secondo Seicento
Artisti, opere, strategie culturali

2020, cm 17 x 24, xliv-372 pp. con 101 figg. n.t. e 71 ill su 32 tavv. f.t. a colori

ISBN: 9788822266828

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 55,00 € 52,25
 
  • Sinossi
  • Recensioni (7)
  • Autore
  • Materiali (1)
  • E-book

A partire dal censimento delle presenze artistiche e dall’analisi della produzione figurativa degli accademici di San Luca al tempo di Carlo Maratti, il volume ricostruisce le strategie culturali promosse dall’istituzione tra il tardo Seicento e l’inizio del Settecento, anche in rapporto all’emergente potere culturale francese. Fornendo una nuova lettura, il libro contribuisce ad aggiornare le riflessioni sulla cultura figurativa romana dell’epoca e archivia la visione dell’Accademia come roccaforte del classicismo.

Stefania Ventra
Stefania Ventra (Bergamo, 1983) si è laureata, specializzata e ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell’Arte all’Università di Roma La Sapienza, dove è stata anche docente a contratto di Museologia. I suoi studi vertono prevalentemente intorno alla cultura figurativa accademica, del restauro e della museologia a Roma tra tardo Seicento e Ottocento, con approfondimenti monografici dedicati all’opera e all’azione di tutela di Tommaso Minardi. Attualmente è ricercatrice post-doc presso l’Archivio del Moderno dell’Università della Svizzera Italiana, dove ha ampliato le sue ricerche all’ambito milanese tra età napoleonica e Restaurazione. - (gennaio 2020) -

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.