I libri dell'architetto Jean-Charles Moreux
al Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio

A cura di Giovanni Maria Fara e Daniela Tovo

2008, cm 24 x 32,7, xxii-188 pp. con 1 tav. f.t. e 40 ill. n.t. Rilegato.

ISBN: 9788822257932

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 85,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (1)
  • Autori
  • Materiali (1)

La raccolta di incisioni e libri dell’architetto francese (1889-1956) si compone di un rilevante numero di opere dedicate all’architettura, alla prospettiva, all’idraulica, alla botanica, scandite cronologicamente fra il 1537 e il 1950, di estremo interesse per gli studiosi di queste discipline. Una serie di corposi indici agevola la fruibilità dei molteplici dati raccolti. Completano il volume due saggi di J.-M. Pérouse de Montclos e S. Day, che illustrano la poliedrica personalità del Moreux.

Giovanni Maria Fara
Giovanni Maria Fara è professore associato di Storia dell’arte moderna presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Fra i suoi libri: Albrecht Dürer. Originali, copie, derivazioni, Firenze, Olschki, 2007 («Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. Inventario Generale delle Stampe I»); Albrecht Dürer nelle fonti italiane antiche: 1508-1686, Firenze, Olschki, 2014; Wittenberg 1517. Intorno a Dürer. Incisioni tedesche dell’età della Riforma, Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 2017. Ha curato l’edizione di G. Baglione, Intagliatori, Pisa, Edizioni della Normale, 2016, e, con Francesca de Luca, il catalogo della mostra (Firenze, Gallerie degli Uffizi) I volti della Riforma. Lutero e Cranach nelle collezioni medicee, Firenze – Milano, Giunti, 2017.
(ottobre 2018)

Daniela Tovo