Copernicus Banned
The Entangled Matter of the anti-Copernican Decree of 1616

Edited by Natacha Fabbri and Federica Favino

2018, cm 17 x 24, xxvi-254 pp.

ISBN: 9788822265845

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 32,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (2)
  • Autori
  • Materiali (2)

Questo libro propone una riflessione sul decreto anti-copernicano del 5 marzo 1616 in occasione del quattrocentenario della sua promulgazione. Adottando una prospettiva originale, il volume intende sottrarre gli eventi del 1616 dal cono d’ombra del processo a Galileo del 1633 e di fornire una lettura rinnovata dello stretto intreccio di elementi – culturali, filosofici, dottrinali, politici, personali – da cui scaturì la decisione dell'Inquisizione e l’affaire Galileo. I nove saggi qui raccolti completano l’immagine degli eventi delineata finora dalla storiografia, proiettando al contempo su di essa nuovi significati.

Natacha Fabbri
Natacha Fabbri è dottore di ricerca in filosofia e si è formata all'Università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha ricevuto l'abilitazione nazionale a professore associato di storia della scienza e insegna History of Science alla Stanford University in Florence. È stata assegnista di ricerca presso varie istituzioni, tra le quali la University of California Los Angeles, la Fondazione Ruberti (Roma), l'International Balzan Prize Foundation (Zurich-Milano). È membro del comitato di redazione della rivista "Galilaeana" e collabora stabilmente con il Museo Galileo. Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze. Tra le sue pubblicazioni: Cosmologia e armonia in Kepler e Mersenne (Olschki 2003); "De l'utilité de l'harmonie". Filosofia, scienza e musica in Mersenne, Descartes e Galileo (Edizioni della Normale 2008; vincitore del XIII Premio di Filosofia di Castiglioncello, sez. giovani autori). (giugno 2018)

Federica Favino
Federica Favino è attualmente assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Storia, Cultura e Religioni dell’Università di Roma «La Sapienza». Dottore di ricerca in Storia della società europea, è stata borsista presso numerosi istituti di ricerca nazionali e internazionali (e.g. Marie Curie Intra-European Fellow presso il Centre Alexandre Koyré di Parigi). Tra i collaboratori del Museo Galileo di Firenze, ha preso parte alla realizzazione dell’aggiornamento dell’Edizione Nazionale delle Opere di Galileo. Dal 2008 è membro della redazione scientifica della rivista «Quaderni storici». È autrice di numerosi studi apparsi in riviste nazionali e internazionali. Le sue ricerche riguardano la cultura scientifica a Roma nella prima Età moderna, con particolare riferimento al mondo della Curia, al clero regolare e secolare, all’insegnamento universitario. (settembre 2014)