Dario Brancato

Il Boezio di Benedetto Varchi
Edizione critica del volgarizzamento della Consolatio philosophiae (1551)

2018, cm 17 x 24, 492 pp.

ISBN: 9788822265579

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 49,00
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)

Voluto dall’imperatore Carlo V e pubblicato a Firenze nel 1551, il Boezio di Benedetto Varchi è uno dei più importanti tentativi rinascimentali di trasporre in volgare un testo fondatore della cultura occidentale: il De consolatione philosophiae. Il volume esamina il contesto culturale della traduzione e mostra come Varchi si serva di Boezio per creare un nuovo linguaggio in cui si fondono la precisione dei concetti e l’eleganza dello stile.

Dario Brancato
Dario Brancato è professore associato di Italianistica presso la Concordia University di Montreal (Canada). Si è laureato in Lettere Moderne all’Università di Messina (1997) prima di conseguire il dottorato in Linguistica Italiana presso la University of Toronto (2005). Nel 2014-15 è stato Francesco De Dombrowski Fellow presso Villa I Tatti (Harvard University) a Firenze. I suoi interessi di ricerca comprendono la filologia italiana (specialmente la filologia d’autore), la storia della lingua, e, in particolare, la ricezione dei Classici nel Rinascimento italiano e la cultura storiografica nella Firenze del ’500. Ha pubblicato diversi contributi sulle traduzioni italiane da Boezio e da Aristotele nel Medioevo e nel Rinascimento, sulla figura intellettuale di Benedetto Varchi traduttore, poeta e storico, sulla letteratura maccheronica e dialettale del XVII secolo. (giugno 2018)