Sapientia veterum
Scritti di Storia della Filosofia dedicati a Marta Fattori

A cura di Massimo L. Bianchi e Riccardo Pozzo, con la collaborazione di Samantha Maruzzella

2017, cm 17 x 24, 200 pp.

ISBN: 9788822264640

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 30,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (3)
  • Autori
  • Materiali (1)

Liberamente spaziando dall’antichità all’età moderna, i quattordici saggi compresi nel volume costituiscono altrettanti sondaggi in profondità nella storia della civiltà occidentale. I temi che prendono in considerazione, tanto più degni di attenzione quanto meno in evidenza nel paesaggio della cultura europea, consentono di portare lo sguardo sulla trama più fine della nostra storia intellettuale. Scritti di J.-R. Armogathe, G. Belgioioso, M.L. Bianchi, C. Borghero, F. Campagnola, F. Fronterotta, G. Gasparri, H. Gatti, D. Kambouchner, J.-L. Marion, F.A. Meschini, G. Spinosa, P. Totaro, M.G. Zaccone Sina.

Massimo Luigi Bianchi
Già ricercatore presso il “Lessico Intellettuale Europeo” (CNR-Roma), Massimo Luigi Bianchi ha insegnato Storia della Filosofia moderna presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Lecce. Insegna attualmente la medesima materia presso “La Sapienza” di Roma. Fra le sue pubblicazioni Signatura rerum. Segni, magia e conoscenza da Paracelso a Leibniz, Roma 1987, Lessico del Paragranum di Theophrast von Hohenheim detto Paracelsus, 1988, Introduzione a Paracelso, 1995, Commento alla Critica della facoltà di giudizio di Kant, 2005, Natura e sovrannatura nella filosofia tedesca della prima età moderna. Paracelsus,Weigel, Böhme, 2011.
(luglio 2016)

Riccardo Pozzo
Riccardo Pozzo è professore ordinario di Storia della Filosofia al Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Verona. Laureato all’Università di Milano nel 1983, ha completato la sua formazione in Germania (dottorato alla Universität des Saarlandes nel 1988 e libera docenza alla Universität Trier nel 1995) e nel 1996 ha proseguito la sua carriera negli Stati Uniti alla Catholic University of America da dove rientra nel 2003 chiamato per meriti scientifici dall’Università di Verona. Dal 2009 al 2012 è direttore dell’Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee (ILIESI) del CNR, fondato da Tullio Gregory e Tullio De Mauro. Dal 2012 al 2017 è a capo del Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR. Nel 2012 è eletto membro titolare dell’Istitut International de Philosophie.

Samantha Maruzzella