Giuseppe Savoca

L'infinito e il punto
Letture di poesia tra Ungaretti e Cattafi

Polinnia, vol. 24

2011, cm 17 x 24, 166 pp.

ISBN: 9788822261182

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 22,00 € 20,90
 
  • Sinossi
  • Recensioni (5)
  • Autore
  • Materiali (1)
  • E-book

Questo libro studia poeti (Ungaretti, Saba, Montale, Cattafi) e critici (Muscetta e Marchese) all’insegna delle problematiche soggiacenti all’endiadi del titolo. L’analisi procede attraverso l’interpretazione di testi che spesso rivelano un dialogo con il Pascal delle meditazioni sull’infinito e sul punto e con il Leopardi dell’Infinito. La prospettiva di fondo è quella della letteratura europea che va da Schleiermacher (grande teorico romantico del finito e dell’infinito) alla «vocazione all’infinito» di Baudelaire.

Giuseppe Savoca
Giuseppe Savoca, professore emerito a Catania, ha pubblicato monografie e studi sul Settecento, Leopardi, Parini, Verga, Tozzi, Gozzano, Svevo, Palazzeschi, Montale, Ungaretti, Rebora, Saba, e altri. L’approfondimento dei problemi ermeneutici in direzione linguistica e filologica lo ha portato all’elaborazione di un originale modello di concordanza computerizzata (a suo nome presso Olschki, nella collana «Strumenti di Lessicografia Letteraria Italiana» da lui fondata, sono uscite una trentina di concordanze, comprese quelle delle poesie e traduzioni ungarettiane, alle quali si affianca un Vocabolario della poesia italiana del Novecento, Zanichelli, 1995). Per Olschki dirige inoltre «Polinnia» in cui ha pubblicato, tra l’altro, l’edizione critica del Canzoniere di Petrarca. - (luglio 2019) -

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.