L'«iconologia» di Cesare Ripa
Fonti letterarie e figurative dall'antichità al Rinascimento

Atti del Convegno internazionale di studi (Certosa di Pontignano, 3-4 maggio 2012)
A cura di Mino Gabriele, Cristina Galassi, Roberto Guerrini

2013, cm 17 x 24, xxviii-236 pp. con 58 figg. n.t.

ISBN: 9788822262769

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 38,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (3)
  • Autori
  • Materiali (1)

L’opera riunisce diversi contributi tesi a rintracciare le fonti letterarie e figurative da cui scaturì l’ Iconologia di Cesare Ripa. L’interdisciplinarietà dei saggi, che spaziano dalla filologia alla storia dell’arte, dall’estetica all’iconografia, propone e esamina, attraverso disamine concettuali ed exempla testuali, il multiforme mondo culturale di Ripa, la genesi e i significati della sua invenzione iconologica.

Mino Gabriele
Mino Gabriele è Professore di Iconografia e iconologia e di Scienza e filologia delle immagini presso l’Università di Udine. Autore di numerosi volumi e saggi tra cui: Alchimia. La tradizione in Occidente secondo le fonti manoscritte e a stampa (1986), Hypnerotomachia Poliphili (1998), Corpus iconographicum di Giordano Bruno (2001), Commentaria symbolica di Antonio Ricciardi (2005), L’arte della memoria per figure (2006), Alchimia e iconologia (2008), L’Iconologia di Cesare Ripa (2010), Sui simulacri di Porfirio (2012), Il libro degli Emblemi di Andrea Alciato (2015). Dirige la collana “Multa Paucis. Opere Rare e Inedite” della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e la rivista «Fontes. Periodico semestrale di Filologia Classica e Storia dell’Arte». - ottobre 2015

Cristina Galassi
Cristina Galassi, associato di Storia della critica d’arte all’Università degli Studi di Perugia. (8/2013)

Roberto Guerrini
Roberto Guerrini, ordinario di Filologia classica all’Università degli Studi di Siena. (8/2013)