Francesco Campagnola

Teorie dell'analogia tra Irlanda e Inghilterra nel secolo XVIII
La fine dell'unità della ragione

2012, cm 17 x 24, xliv-194 pp.

ISBN: 9788822260475

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 27,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (1)
  • Autore
  • Materiali (1)

Nell’Irlanda e l’Inghilterra del XVII e XVIII secolo, il termine «analogia» fa la sua comparsa sotto vari sembianti, dando vita a teorie differenti. Da Peter Browne a Joseph Butler, passando per il pensiero dei seguaci di Isaac Newton e le critiche di George Berkeley, questo libro ricostruisce un segmento di storia intellettuale marginale di quello che allora era uno dei maggiori centri del mondo culturale europeo.

Francesco Campagnola
Laureatosi presso l’Università di Roma «La Sapienza» nel 2003, Francesco Campagnola entra nello stesso anno nel dottorato internazionale in Storia delle idee dell’Università del Salento e dell’Université Sorbonne Paris IV. Nel 2004 si diploma presso l’ISIAO in lingua e cultura giapponese. Svolge il dottorato in cotutela con l’École Pratique des Hautes Études e discute la tesi nel 2008. L’anno seguente è prima ricercatore e direttore di progetto presso l’ISEAS di Kyoto e poi ricercatore associato presso l’Università di Kyoto. Nel 2011-2012 è fellow della JSPS (Japanese Society for the Promotion of Science) e della Japan Foundation. Attualmente è ricercatore presso l’Università di Kyoto.