Firenze e Pisa dopo il 1406
La creazione di un nuovo spazio regionale

Atti del convegno di studi (Firenze, 27-28 settembre 2008)
A cura di Sergio Tognetti

2010, cm 17 x 24, vi-190 pp.

ISBN: 9788822259981

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 22,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (1)
  • Autore
  • Materiali (1)

Con l’annessione di Pisa e del suo territorio al dominio fiorentino nel 1406 si creava uno Stato a forte dimensione regionale, fondendo aree che avevano conosciuto sviluppi economico-sociali e assetti territoriali diversi. Firenze assumeva un ruolo politico di primo piano nel panorama degli Stati italiani. La piena disponibilità di Porto Pisano, porto dalla tradizionale vocazione internazionale, apriva nuovi spazi, o comunque facilitava la proiezione mediterranea della maggiore città toscana.

Sergio Tognetti
Sergio Tognetti (Firenze 1969) insegna Storia medievale presso l’Università di Cagliari. I suoi studi sono rivolti soprattutto alla storia economica del basso Medioevo e del Rinascimento, con particolare riguardo per le vicende del commercio, della banca e delle manifatture. Oltre a vari saggi comparsi su riviste e atti di convegno, si segnalano le seguenti monografie: Il banco Cambini. Affari e mercati di una compagnia mercantile-bancaria nella Firenze del XV secolo, Firenze, Olschki, 1999; Un’industria di lusso al servizio del grande commercio. Il mercato dei drappi serici e della seta nella Firenze del Quattrocento, Firenze, Olschki, 2002; Da Figline a Firenze. Ascesa economica e politica della famiglia Serristori (secoli XIV-XVI), Firenze, Opus libri, 2003; I Gondi di Lione. Una banca d’affari fiorentina nella Francia del primo Cinquecento, Firenze, Olschki, 2013.
(settembre 2016)