Camillo Cavour

Epistolario. Vol. XVIII (1861)

A cura di R. Roccia

2008, cm 17 x 24, 3 tomi di xxxii-1304 pp.

ISBN: 9788822257543

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 150,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (13)
  • Autori
  • Materiali (1)

Costituire l’Italia, amalgamare i diversi elementi che la compongono ed eliminarne i contrasti sono i temi centrali del dialogo serrato che scandisce i primi cinque mesi del 1861, dominati dalle insolute questioni di Roma e del Mezzogiorno, intorno alle quali, nel delirio di una «faticosa e tribolante politica», si consumano gli ultimi giorni di vita dello statista, che il 6 giugno abbandona la scena tra lo sgomento dell’Europa e del mondo.

Camillo Cavour

Rosanna Roccia
Rosanna Roccia (Torino, 1942), laureata in Storia moderna con Carlo Pischedda e diplomata in paleografia, archivistica e diplomatica, ha diretto l’Archivio Storico della Città di Torino, di cui ha lungamente coordinato l’attività editoriale. Nel 1980 ha iniziato la collaborazione all’ Epistolario cavouriano sotto la guida di Pischedda, proseguendone l’opera sino alla conclusione. Ha pubblicato vari saggi storici e ha partecipato con contributi di storia istituzionale alla grande Storia di Torino edita da Einaudi. Membro della Deputazione Subalpina di Storia Patria, della Commissione Nazionale per la pubblicazione dei Carteggi del Conte di Cavour, del Comitato scientifico del Centro Studi Piemontesi, è direttore della rivista “Studi Piemontesi” e curatore dell’ Epistolario di Urbano Rattazzi.