Musica e crisi sonora

Atti dei Convegni Internazionali di Studi (Firenze, 4 dicembre 1999, 8-9 novembre 2001, 21 settembre 2002)
A cura di M. Stüve

2004, cm 17 x 24, xviii-168 pp. con 6 figg. n.t. di cui 2 a colori e 4 tavv. f.t. a colori.

ISBN: 9788822253378

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 20,00 € 19,00
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)
  • E-book

Le relazioni sull’importanza del suono forniscono un panorama storico-musicale che spazia dagli antichi concetti di armonia universale e di ‘magia naturalis’ attraverso la ricerca di nuove espressioni musicali nel tardo Cinquecento, l’invenzione del ‘forte-piano’ e la sua trasformazione nell’Ottocento, fino all’attuale industrializzazione della musica, alle leggi sulla protezione dall’inquinamento acustico e ad un’ecologia che coinvolge anche riflessioni sull’ambiente sonoro.

Michael Stüve
Michael Stüve, nato in Germania, formatosi in Inghilterra, Austria ed USA, ha lavorato come violinista in numerose orchestre (tra cui quelle della Wiener Volksoper, della Wiener Staatsoper e del Maggio Musicale Fiorentino) e come ricercatore presso l’Istituto di ricerche socio-economiche Study Group for International Analyses di Laxenburg-Vienna. Trasferitosi a Firenze, nel 1989 ha fondato l’associazione culturale MUSICA RICERCATA allo scopo di promuovere l’arte e la cultura. Alla guida dell’omonimo ensemble è stato invitato a numerosi festival nazionali ed internazionali, con particolari programmi che introducono alla storia della musica dall’antica Grecia fino ai nostri giorni. Tra i più prolifici operatori culturali attivi in Italia, dal 1996 ha ideato e coordinato quattro progetti internazionali selezionati in programmi culturali della Commissione Europea.

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.