Camillo Cavour

Epistolario. Vol. XV (1858)

A cura di C. Pischedda

1998, cm 16 x 23,5, 2 tomi di xii-1040 pp.

ISBN: 9788822245823

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 131,00
 
  • Sinossi
  • Autori

Le lettere qui raccolte riguardano alcuni momenti politicamente rilevanti dell’anno 1858: le pressioni francesi contro la libertà di stampa in Piemonte; la vertenza con il Governo di Napoli per la restituzione del mercantile sardo 'Cagliari', catturato da navi napoletane dopo la spedizione di Pisacane; l’incontro di Plombières e i negoziati segreti di Napoleone III per la stipulazione dell’alleanza franco-sarda contro l’Austria.

Camillo Cavour

Carlo Pischedda
Carlo Pischedda (1917-2005), storico risorgimentale, medaglia d’oro alla cultura, professore ordinario dell’Università di Torino, membro dell’Accademia delle Scienze di Torino, vicepresidente della Deputazione Subalpina di Storia Patria, presidente della Commissione nazionale cavouriana, ha dedicato gran parte della sua attività di studioso a Camillo Cavour, del quale ha pubblicato con Giuseppe Talamo i quattro volumi Tutti gli scritti (1976-78), nonché diretto e curato, talora in collaborazione, l’Epistolario, che giunto al 1860 si sta avviando a conclusione. Tra i suoi contributi spiccano per originalità i volumi Problemi dell’unificazione italiana (1963) e Elezioni politiche nel Regno di Sardegna (1848-1859) (1965), e da ultimo la miscellanea Pagine sul Risorgimento (2004). Numerose le ricerche sulla figura dello statista piemontese e del suo entourage pubblico e privato; tra queste si segnala la raccolta Camillo Cavour. La famiglia e il patrimonio (1997).