Massimo Ferretti

Francesco Del Cossa intorno al 1472: due studi

2022, cm 17 x 24, 172 pp. con 16 tavv. a col.

ISBN: 9788822268396

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 25,00 € 23,75
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)

Del ferrarese Francesco del Cossa, uno dei maggiori pittori del Quattrocento, conosciamo soprattutto la seconda parte della carriera, svoltasi perlopiù a Bologna, dove portò a termine l’altare della cappella Griffoni in San Petronio, smontato e disperso nel Settecento, e dipinse l’affresco del Baraccano, inglobando parti di una miracolosa Madonna con il Bambino di primo Trecento. Attraverso i due saggi che compongono il volume, che si concentrano su queste opere, si ottiene una più estesa ricostruzione dell’artista e una diversa e più storicizzata nozione di “restauro”.

Massimo Ferretti
Massimo Ferretti (Pisa, 1949) è professore emerito della Scuola Normale, dove ha insegnato Storia dell’arte dal 2001 al 2019. Si è occupato di pittura toscana, emiliana, veneta e di scultura, spaziando dal Duecento al Cinquecento (studiando Jacopo della Quercia, Nicolò dell’Arca, Matteo Civitali, Benedetto da Maiano, Guido Mazzoni, Tullio Lombardo, Antonio Begarelli). Per la Storia dell’arte italiana di Einaudi ha pubblicato saggi sulla tarsia prospettica e sulla falsificazione, argomento che evidenzia la sua attenzione anche per le forme della memoria storico-artistica dell’Otto-Novecento (documentazione fotografica, editoria, musei e mostre).

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.