Sergio Givone

Luce d'addio
Dialoghi dell'amore ferito

2016, cm 15,5 x 21,5, vi-156 pp.

ISBN: 9788822264527

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 15,00 € 12,75
 
  • Sinossi
  • Recensioni (19)
  • Autore
  • Materiali (1)

Cinque dialoghi, cinque atti di un unico dramma. A far da cornice sono episodi occasionali, visite di cortesia, incontri avvenuti realmente o soltanto ipotizzati fra personaggi quali Paul Celan, Martin Heidegger, Fëodor Dostoevskij, Ivan Turgenev. In gioco ci sono visioni opposte e prospettive inconciliabili, donde un senso di dolorosa incomunicabilità. Eppure è come se questo disperato parlarsi avvenisse alla luce di una verità che trascende tutto e tutti. E che, direbbe Platone, «chiama alla battaglia».

Sergio Givone
Sergio Givone (1944) è professore emerito di Estetica all’Università di Firenze. Ha insegnato nelle Università di Perugia e di Torino ed è stato Humboldt-Stipendiat presso l’università di Heidelberg. Tra le sue pubblicazioni, alcune delle quali tradotte in francese, spagnolo, tedesco e catalano: Hybris e melancholia, Mursia, Milano 1974; William Blake, Mursia, Milano 1978; Dostoevskij e la filosofia, Laterza, Roma-Bari 1986; Disincanto del mondo e pensiero tragico, Il saggiatore, Milano 1988; Storia del nulla, Laterza, Roma-Bari 1995; Metafisica della peste, Torino, Einaudi 2012. È autore anche di tre romanzi, tutti pubblicati da Einaudi: Favola delle cose ultime, 1998, Nel nome di un dio barbaro, 2002 e Non c’è più tempo, 2008.
(maggio 2016)