Le odi di Quinto Orazio Flacco tradotte da Cesare Pavese

A cura di Giovanni Barberi Squarotti

2013, cm 17 x 24, xx-202 pp.

ISBN: 9788822262431

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 19,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (12)
  • Autore
  • Materiali (1)
  • E-book

Realizzata nel 1926, la versione integrale delle Odi di Orazio, pubblicata ora per la prima volta sulla base dell’autografo, documenta un aspetto della cultura e della fisionomia di Cesare Pavese, relativamente agli anni della sua formazione, che finora la critica ha considerato solo marginalmente. Merita invece che se ne dia risalto, anche come testimonianza giovanile di un’attenzione per i classici che ha caratterizzato lo scrittore lungo tutto l’arco della propria esperienza.

Giovanni Bárberi Squarotti
Giovanni Barberi Squarotti insegna Letteratura italiana presso l’Università di Torino. Concentra le sue ricerche sulle poetiche del classicismo e sui rapporti fra letterature antiche e letteratura italiana (con particolare attenzione a Dante, Petrarca, la letteratura fiorentina dell’età medicea, Carducci, Pascoli e il classicismo di fine Ottocento). Ha studiato il tema della caccia e le presenze del mito di Diana nella letteratura. Recentemente ha curato il commento a Poemi conviviali, Poemi italici, Canzoni di Re Enzio, Poemi del Risorgimento, Inno a Roma, Inno a Torino di Giovanni Pascoli (Torino, UTET, 2009). - (marzo 2013) -

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.