Cosimo Bartoli (1503 - 1572)

A cura di Francesco Paolo Fiore e Daniela Lamberini
Ingenium, vol. 15

2012, cm 17 x 24, xviii-424 pp. con 85 figg. n.t.

ISBN: 9788822260826

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 44,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (3)
  • Autori
  • Materiali (1)

In questo volume è indagata la figura del fiorentino Cosimo Bartoli, il principale interprete e traduttore in lingua italiana delle opere di Leon Battista Alberti. Accademico, letterato e uomo di corte, l’eclettico trattatista fu legato ai maggiori umanisti e artisti del suo tempo (Giambullari, Varchi, Aretino, Vasari, Palladio). Come agente mediceo, risiedette lungamente a Venezia, dove poté approfondire i suoi interessi per le discipline tecnico-scientifiche e pubblicare diversi suoi scritti.

Francesco Paolo Fiore
Francesco Paolo Fiore è professore ordinario di Storia dell’architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Ha svolto ricerca sulla storia dell’architettura e sulla trattatistica d’architettura del Rinascimento, ed ha pubblicato lavori su Francesco di Giorgio, Cesariano, Giulio Romano, Serlio, Baldassarre Peruzzi, Antonio da Sangallo il Giovane e sull’architettura militare del XV e XVI secolo. Ha curato, con M. Tafuri, il volume Francesco di Giorgio architetto, Milano, Electa 1994, e più recentemente il volume Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento, Milano, Electa 1998. Presiede il Comitato nazionale per le celebrazioni del VI centenario di Leon Battista Alberti (2004) e il Comitato scientifico della Fondazione Centro di Studi Leon Battista Alberti di Mantova.

Daniela Lamberini
Daniela Lamberini insegna Restauro presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze. Col supporto di prestigiose borse di studio, ha compiuto ricerche e ha insegnato presso numerose istituzioni culturali e università straniere. Ha realizzato mostre o sezioni di mostre di rilievo internazionale e organizzato importanti convegni di studio, sia in Italia che all’estero, curandone l’edizione degli atti. I suoi campi di ricerca e le numerose pubblicazioni vertono principalmente sugli aspetti culturali e le vicende storiche del restauro architettonico e sull’architettura del Rinascimento, con particolare riguardo alle fortificazioni, all’ingegneria idraulica e alle macchine del cantiere edile storico, argomenti per i quali è nota a livello internazionale.