Silvana Bartoli

Le vite di Jacqueline Pascal

2009, cm 15 x 21, viii-226 pp.

ISBN: 9788822259387

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 22,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (6)
  • Autore
  • Materiali (1)

La divisa monastica può far accettare le umiliazioni da infliggere al corpo ma non l’obbedienza cieca. Denunciando l’idolatria insita nel confondere la fede in Dio con la volontà del clero, l’abbazia di Port-Royal era guidata dal rigore morale della religione responsabile ma segnò la propria condanna e Jacqueline Pascal travolse la propria vita. Cosa poteva renderla «più bella» davanti a Dio: una firma contraria alla verità o un rifiuto contrario all’obbedienza?

Silvana Bartoli
Silvana Bartoli si occupa di storia delle donne, con attenzione specifica alle tematiche riguardanti identità, memoria, istruzione – monastica e non –, lungo i secoli XVI-XIX. Fa parte della Società Italiana delle Storiche e della Société des Amis de Port-Royal. Oltre ai saggi e alla cura di volumi collettivi, ha pubblicato le seguenti monografie: La Madalena di Novara. Un convento e una città, Sellerio, 1995 (Premio «Il paese delle donne»); Angélique Arnauld: «Relazione su Port-Royal», Sellerio, 2003 (Premio «Grazia Deledda»); Le vite di Jacqueline Pascal, Olschki, 2009; Il coraggio delle fanciulle. Lettere di Jacqueline Pascal, et/al Edizioni, 2013. In ambito di storia locale studia la cultura di primo Ottocento (Palazzi del sapere. Giovanni Biroli e la Novara napoleonica - premio Fondazione BPN per il territorio), il mecenatismo (Una famiglia per Novara: i Faraggiana, Interlinea, 2011), personaggi di rilievo internazionale (Da una remota città di provincia: il contributo degli ambasciatori novaresi alla diplomazia italiana, Istituto per la storia del Risorgimento italiano, in corso di stampa). -- agosto 2017