Tre manoscritti inediti di Amedeo Avogadro

A cura di M. Ciardi. Presentazione di F. Abbri

2006, cm 17 x 24, 124 pp. con 6 figg. n.t.

ISBN: 9788822255570

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 16,00
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)

Sono presentati i lavori manoscritti, rimasti a tutt’oggi inediti, consegnati da Amedeo Avogadro prima della pubblicazione del celebre Essai del 1811, contenente la celebre ipotesi «volumi uguali di gas diversi, nelle stesse condizioni di temperatura e pressione, contengono un identico numero di particelle». La loro pubblicazione consente finalmente di individuare la genesi della scienza di Avogadro e l’affermarsi di un modo innovativo di pensare la fisica e la chimica.

Marco Ciardi
Marco Ciardi insegna Storia della Scienza e della Tecnica all'Università di Bologna. E' uno dei massimi specialisti dell'opera di Amedeo Avogadro, al quale ha dedicato numerosi libri e saggi sia in Italia che all'estero. Fra questi: Amedeo Avogadro. Una politica per la scienza (Roma, Carocci, 2006), Il fisico sublime. Amedeo Avogadro e la cultura scientifica del primo Ottocento, (Bologna, Il Mulino, 2007) e Avogadro 1811 (Torino, Fondazione Filippo Burzio), nel quale ha presentato l'edizione critica dell'Essai d’une manière de déterminer les masses relatives des molécules élémentaires des corps, in cui Avogadro formula per la prima volta la sua celebre ipotesi.
(febbraio 2016)