Claudia Montuschi

Il tempo in Ovidio
Funzioni, meccanismi, strutture

2005, cm 17 x 24, 472 pp.

ISBN: 9788822254818

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 49,00
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)

Viene presentata l’analisi delle indicazioni del tempo dei vari momenti del giorno nelle opere di Ovidio, illustrando le modalità con cui l’autore utilizza e rielabora ‘topoi’ e ‘formule’ delle perifrasi poetiche convenzionali. Dalla terminologia delle singole perifrasi l’analisi si amplia a intere sezioni narrative, per considerare la funzione che esse hanno nel contesto, il rapporto tra tempo reale e tempo narrativo e tra computo oggettivo e percezione psicologica, evidenziando le peculiarità ovidiane nel panorama poetico precedente e successivo.

Claudia Montuschi
Laureata con una tesi in Letteratura latina presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1995, Claudia Montuschi tra il 1996 e il 2001 compie diversi soggiorni di studio a München, presso la Bayerische Akademie der Wissenschaften, nel 1997-98 (vincitrice di borse di studio CNR e DAAD) come redattrice del Thesaurus linguae Latinae. Collaboratrice dal 1997 come redattore-revisore dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani; nel 1998 vince una borsa triennale del Centro Universitario Cattolico per proseguire gli studi ovidiani. Diplomata nel 2000 in Paleografia, Diplomatica e Archivistica alla Scuola Vaticana presso l’Archivio Segreto Vaticano; vincitrice nel 1999 del concorso per il dottorato di ricerca in Filologia greca e latina presso l’Università di Pisa, nel 2002 consegue il titolo di dottore di ricerca. È dipendente della Biblioteca Apostolica Vaticana, presso il Dipartimento Manoscritti; fa parte del Comitato scientifico dell’Archivum Gregorianum. Oltre a 17 lemmi nel Thesaurus linguae Latinae (X, 2), ha pubblicato, tra l’altro, Aurora nelle Metamorfosi di Ovidio: un topos rinnovato tra epica ed elegia, in Materiali e Discussioni (XLI, 1998), Le indicazioni del tempo nelle Metamorfosi: meccanismi ovidiani di contestualizzazione, in Bollettino di studi latini (XXVIII, 1998), rec. a P. Hardie - A. Barchiesi - S. Hinds, Ovidian Transformations, 1999, e a P. Ovidio Nasón, Cartas desde el Ponto, a cura di A. Pérez Vega et al., 2000, entrambe in Rivista di filologia classica (CXXIX, 2001), Storia di un sostantivo inesistente e di un gruppo di verbi dimenticato (Comm. apol. 652), in Res publica litterarum (XXIV, 2001), Sidonio Apollinare e Ovidio: esempi di riprese non solo verbali, in Invigilata lucernis (XXIII, 2001), biografie di Bruno Lavagnini e Antonio Maddalena, in Dizionario biografico degli Italiani (voll. LXIV e LXVI). (febbraio 2006)