Claude-Henri de Saint-Simon

Introduzione ai lavori scientifici del secolo XIX
e altri scritti del periodo napoleonico

Introduzione, traduzione e note a cura di Carmelo D’Amato

2005, cm 15 x 21, lxx-254 pp.

ISBN: 9788822254344

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 24,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (1)
  • Autori
  • Materiali (2)

Gli scritti scelti, relativi agli anni che vanno dal Consolato all’ultimo periodo dell’Impero napoleonico (1802/3-1813), mai tradotti in altre lingue ad eccezione delle «Lettres d’un habitant de Genève», delineano le tappe di un itinerario intellettuale destinato a svolgere una funzione di primo piano nella cultura europea. Un’ampia introduzione ricostruisce l’evoluzione delle idee dell’utopista francese all’interno del contesto storico in cui maturarono.

Claude-Henri de Saint-Simon

Carmelo D’Amato
Carmelo D’Amato insegna Storia della filosofia moderna presso l’Università di Firenze (Facoltà di Lettere, Dipartimento di filosofia). Si è interessato prevalentemente allo studio del pensiero europeo tra il Settecento e l’Ottocento e all’approfondimento di alcuni temi riguardanti il pensiero del Novecento, con particolare riguardo all’Italia. Tra i suoi lavori si ricordano i saggi su Giuseppe Ferrari, Saint-Simon, Gustave Le Bon, Gramsci, Adriano Tilgher, e il volume Il mito di Vico e la filosofia della storia in Francia nella prima metà dell’Ottocento, Napoli, Morano, 1977. Collabora a numerose riviste, tra cui «Studi storici» e il «Giornale critico della filosofia Italiana».