La figura e l’opera di Antonio Cesti nel Seicento europeo

Convegno internazionale di studio (Arezzo, 26-27 aprile 2002)
A cura di M. Dellaborra

2003, cm 17 x 24, xvi-326 pp. con 4 ill. n.t., 14 figg. f.t. e molti es. mus. n.t.

ISBN: 9788822252951

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 37,00
 
  • Sinossi
  • Autore

Vengono privilegiato gli aspetti specifici che attengono alla vita e all’opera di Pietro (in religione Antonio) Cesti con l’intento di giungere ad una sua collocazione più puntuale e definita nel contesto dell’opera secentesca da un lato investigando e rilevando – anche mediante raffronti con compositori e con repertorio coevo – nuove prospettive della produzione, dall’altro proponendo notizie inedite della vicenda biografica.

Mariateresa Dellaborra
Mariateresa Dellaborra, laureata in musicologia (Scuola di Paleografia e Filologia Musicale di Cremona) e diplomata in pianoforte, si dedica principalmente allo studio della musica italiana tra xviii e xix secolo. Oltre a libri e saggi, ha curato l’edizione critica di composizioni strumentali (N. Paganini, G. B. Viotti, A. Rolla, S. Mercadante) e di opere (G. B. Sammartini, N. Traetta, N. Jommelli, M. Portugal da Fonseca, A. Stradella) e compilato numerose voci per The New Grove (2 edition) e MGG. È membro del comitato direttivo della Società Italiana di Musicologia, quale responsabile del settore Edizioni Societarie, e del Comitato scientifico dell’associazione Arcadia (Milano). Fa parte del gruppo di lavoro ITMI (Indici della Trattatistica Musicale Italiana), Firenze, Fondazione Franceschini.