Linda Bisello

Sotto il «manto» del silenzio
Storia e forme del tacere (secoli XVI-XVII)

2003, cm 14,5 x 20,5, 234 pp.

ISBN: 9788822252104

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 21,00 € 19,95
 
  • Sinossi
  • Autore
  • E-book

Un percorso tra usi e interpretazioni del silenzio tra Cinque e Seicento, che si dipana dall’eredità monastica della "custodia locutionis" per trascorrere alle varianti figurali del ‘manto’ di silenzio e dissimulazione rivestito da molti nella temperie postridentina. La tradizione silenziaria qui esaminata culmina nell’ ‘enciclopedia’ del tacere di un gesuita del primo Seicento, il «De bono silentii», che del silenzio riassume le manifestazioni storiche, dai misteri pagani, al sigillo della confessione, al segreto politico serbato nelle Corti.

Linda Bisello
Linda Bisello insegna Letteratura Italiana nell'Università della Svizzera Italiana. Ha pubblicato i saggi: Medicina della memoria. Aforistica ed esemplarità nella cultura barocca (Olschki, 1998), che tratta della matrice medica della fioritura degli aforismi politici dopo Machiavelli; “Sotto il manto del silenzio”. Storia e forme del tacere (secc. XVI-XVII) (Olschki, 2003), dove si studiano le implicazioni religiose e politiche del silenzio nell'età della Controriforma. Ha tradotto e curato il testo tardo rinascimentale del grammatico Nascimbeni, Grammatilogia (Edizioni dell'Orso, 2006), ove si teorizza il valore di nascondimento della scrittura rinchiuso nelle lettere dell'alfabeto; ha annotato testi che fanno capo alla quaestio filosofica sul nulla dibattuta nelle Accademie europee nel Seicento (Le antiche memorie del nulla, a cura di C. Ossola, Edizioni di Storia e Letteratura, 2007). È autrice di contributi dedicati alla cultura rinascimentale, a politica e scienza in età moderna, di studi sulla circolazione della cultura libertina in Europa e sui rapporti tra anatomia e letteratura in età moderna. - (luglio 2017) -

    Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.