Leonardo a Piombino
e l’idea della città moderna tra Quattro e Cinquecento

A cura di A. Fara

1999, cm 22 x 30,5, x-180 pp. con 168 figg. f.t. e 16 tavv. f.t. a colori. Rilegato.

ISBN: 9788822247056

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 87,00 € 69,60
 
  • Sinossi
  • Autore
  • Materiali (1)

La presenza a Piombino di mura leonardesche, la struttura della città fortificata dal 1442, i progetti di Leonardo del 1502-3 per Cesare Borgia e del 1504 per Jacopo IV Appiani, la trasformazione del paesaggio, l’incidenza su Albrecht Dürer, la composizione originaria del Codice Madrid II, costituiscono i temi principali del volume.

Amelio Fara
Amelio Fara, ingegnere e architetto, allievo di Cesare Brandi, è uno dei massimi studiosi europei di architettura militare dell’età moderna. Tra i lavori editi dalla Casa Editrice Olschki: Bernardo Buontalenti e Firenze. Architettura e disegno dal 1576 al 1607, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, LXXXII (1998); Leonardo a Piombino e l’idea della città moderna tra Quattro e Cinquecento, a cura di, (1999); Napoleone architetto nelle città della guerra in Italia (2006); L’arte vinse la natura. Buontalenti e il disegno di architettura da Michelangelo a Guarini (2010); Luigi Federico Menabrea 1809-1896. Scienza, ingegneria e architettura militare dal Regno di Sardegna al Regno d’Italia (2011).
(gennaio 2014)