Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia. Vol. 108
I frammenti ebraici di Bologna. Archivio di Stato e collezioni minori

Inventario e catalogo
redatti da M. Perani e S. Campanini

1997, cm 21 x 29,5, 166 pp. con 200 tavv. f.t.

ISBN: 9788822245120

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 78,00
 
  • Sinossi
  • Autori

Si tratta del catalogo degli oltre 850 frammenti, per lo più fogli e bifogli, appartenuti a 369 manoscritti ebraici databili tra i secoli XI e XV e rinvenuti recentemente nell'Archivio di Stato di Bologna e in altri archivi minori della città. Essi furono smembrati nella seconda metà del Cinquecento e riciclati dai legatori bolognesi come copertine e legature di registri. Molti sono importanti per l'antichità e la rarità dei testi e per averci restituito parti di opere perdute o sconosciute. Il fondo bolognese, dopo quello di Modena, è il più grande che si conosca per questo tipo di riciclaggio dei manoscritti e il più ricco di testi talmudici.

Mauro Perani
Mauro Perani, PhD honoris causa - Hebrew University di Gerusalemme, è Ordinario di Ebraico presso l’Università di Bologna. Già Presidente (2006-2010) della European Association for Jewish Studies (EAJS) e attuale Presidente dell’Associazione Italiana per lo Studio del Giudaismo (AISG), dedica le sue poliedriche ricerche fra l’altro ai manoscritti ebraici, alla storia della cultura ebraica e agli epitaffi dei cimiteri ebraici italiani. (9/2013)
Mauro Perani, PhD honoris causa of The Hebrew University, is Professor of Hebrew at the University of Bologna. Former President (2006-2010) of the European Association for Jewish Studies (EAJS) and current President of the Italian Association for the Study of Judaism (AISG), his multifaceted research deals with Hebrew manuscripts, history of Jewish culture and the epitaphs of the Italian Jewish cemeteries. (2013/9)

Saverio Campanini