Cento anni di Sciascia in sei parole

A cura di Francesco Izzo

2021, cm 15,5 x 21,5, xxii-84 pp. con 24 tavv. a colori numerate

ISBN: 9788822267658

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 18,00 € 17,10
 
  • Sinossi
  • Recensioni (2)
  • Autore
  • Materiali (1)

Dalle volute di fumo di una sigaretta, alte si levano sei parole: terra, pane, donne, mistero, giustizia, diritto. Conversando nell’estate 1987 con James Dauphiné, Leonardo Sciascia le indica come quelle più importanti della sua vita, dove pagina e azione sono saldamente intessute, nel filo del tempo ininterrotto di un autore sempre vivo. Le parole sono la patria delle idee dello scrittore, racchiudono i suoi valori, la sua etica.

Francesco Izzo
Francesco Izzo ha dato vita agli Amici di Leonardo Sciascia, sodalizio costituitosi nel 1993 alla Biblioteca Comunale di Palazzo Sormani a Milano, sull’esempio delle société des amis francesi, sollevando il velo dagli scritti d’arte dello scrittore disseminati in articoli a stampa, prefazioni, note, testi in cataloghi di mostre e in cartelle di incisioni (Come Chagall vorrei cogliere questa terra- Leonardo Sciascia e l’arte. Bibliografia ragionata di una passione, Edizioni Otto/Novecento 1998). Cura dal 1995 la collana di grafica d’arte «Omaggio a Sciascia». Nel 2011 ha fondato la collana di volumi «Sciascia Scrittore Europeo» e «Todomodo», la prima rivista annuale internazionale di studi sciasciani (Leo S. Olschki, Firenze). Nel 2019, sempre per Olschki, ha curato il volume inaugurale della collana “Smara" «E Sciascia che ne dice?» Il catalogo è questo! sull’amicizia tra Leonardo Sciascia e Mino Maccari. - (dicembre 2018) -

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.