Gino Barbieri

Decline and Economic Ideals in Italy
in the early modern age

Edited by Sergio Noto and Maria Cristina Gatti, with an Introduction by David Colander

2013, cm 17 x 24, xvi-256 pp. Hardcover

ISBN: 9788822263018

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 36,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (1)
  • Autori
  • Materiali (1)

Cosa pensavano di denaro e ricchezza gli italiani nel Rinascimento? In quest’opera pubblicata per la prima volta nel 1940, Gino Barbieri traccia l'evoluzione della mentalità economica italiana attraverso l’analisi degli scritti di teologi, uomini di legge e di commercio. Dall’analisi emergono stupefacenti somiglianze tra l’uso dei mezzi finanziari di allora e quelli odierni, che rendono particolarmente attuale la ripubblicazione del saggio, qui tradotto in inglese. Per l’edizione italiana si veda Barbieri, "Ideali economici degli italiani".

Gino Barbieri
Gino Barbieri (1913-1989) è stato uno dei massimi storici dell’economia italiana. Nativo di Legnago, fu allievo di Amintore Fanfani, giovanissimo cattedratico prima a Cagliari, poi a Bari, Padova infine a Verona, dove fu tra i fondatori dell’Ateneo scaligero insieme a Giorgio Zanotto, infine primo Preside della Facoltà di Economia e Presidente della Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona. Egli seppe coniugare, sia nell’esercizio delle attività accademiche come nella pratica di banchiere, una vasta cultura interdisciplinare, la familiarità con i tecnicismi dell’economia e un grande rispetto per le tradizioni culturali della sua terra.

Sergio Noto

Maria Cristina Gatti