Fedele D'Amico

Forma divina
Saggi sull'opera lirica e sul balletto

I, Sette e Ottocento. II, Novecento e balletti
A cura di Nicola Badolato e Lorenzo Bianconi. Prefazione di Giorgio Pestelli

2012, cm 17 x 24, 2 tomi, xiv-580 pp.

ISBN: 9788822262134

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 54,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (14)
  • Autori
  • Materiali (1)

Sono raccolti ottanta saggi che Fedele d’Amico concepì come programmi di sala per opere e balletti rappresentati nei principali teatri italiani tra il 1950 e il 1988. Come in un vademecum da leggere e meditare prima o dopo lo spettacolo, il lettore potrà affrontare singole opere; ma potrà anche ripercorrere il sentiero cronologico-storico del melodramma e del balletto, da Gluck e Mozart a Stravinskij e Berio, passando per Rossini, Verdi, Bizet, Puccini e i grandi russi.

Fedele D'Amico
Fedele D’Amico (1912-1990) è considerato uno dei grandissimi musicologi italiani del secondo Novecento. Dal 1944 al 1957 ha diretto la sezione Musica e Danza dell’Enciclopedia dello Spettacolo; ha esercitato la critica musicale su vari periodici; è stato ordinario di Storia della musica alla Sapienza di Roma. La sua vastissima produzione, ragguardevole anche sotto il profilo letterario, è accessibile in svariate raccolte, apparse perlopiù postume: ricordiamo almeno I casi della musica (Il Saggiatore, 1962), Un ragazzino all’Augusteo (Einaudi, 1991), Il teatro di Rossini (Il Mulino, 1992), L’albero del bene e del male (saggi su Puccini; Pacini Fazzi, 2000), Tutte le cronache musicali: «L’Espresso» 1967-1989 (Bulzoni, 2000). Ha curato l’edizione degli scritti di Busoni (Lo sguardo lieto, Il Saggiatore, 1977) e dell’epistolario di Musorgskij (Musica e verità, Il Saggiatore, 1981).

Nicola Badolato
Nicola Badolato, dottore di ricerca in Musicologia e Beni musicali, pianista e clavicembalista, ha svolto un post-doc nella Yale University. Ha pubblicato edizioni di drammi per musica di Carlo Maria Maggi (Pisa, F. Serra, 2010), Giovanni Faustini (Firenze, L.S. Olschki, 2012) e Benedetto Ferrari (Firenze, L.S. Olschki, 2013), e di opere inscenate a Roma da Filippo Juvarra tra il 1710 e il 1714 (Torino, Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, 2016); collabora all’edizione critica delle opere di Francesco Cavalli (Kassel, Bärenreiter, 2012 sgg.) e attende all’edizione del Ciro di Alessandro Scarlatti.
Nicola Badolato, PhD in Musicology and Musical Assets, is a pianist and harpsichordist who completed his post-doc at Yale University. He has published editions of the music dramas of Carlo Maria Maggi (Pisa, F. Serra, 2010), Giovanni Faustini (Florence, L.S. Olschki, 2012) and Benedetto Ferrari (Florence, L.S. Olschki, 2013), and the works staged in Rome by Filippo Juvarra between 1710 and 1714 (Turin, Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, 2016). He collaborates on the critical edition of the works of Francesco Cavalli (Kassel, Bärenreiter, 2012 ff.) and is working on the edition of Alessandro Scarlatti’s Ciro.
(aprile 2016)

Lorenzo Bianconi