La corrispondenza epistolare tra Niccolò De Martino e Girolamo Settimo
Con un saggio sull'inedito «Trattato delle Unghiette Cilindriche» di Settimo. (Calcolo infinitesimale Algebra Geometria tra Roger Cotes e Leonhard Euler)

A cura di Nicla Palladino, Anna Maria Mercurio, Franco Palladino

2008, cm 15 x 21, 208 pp. con 3 tavv. f.t.

ISBN: 9788822258335

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 22,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (2)
  • Autori
  • Materiali (1)

Le lettere, inedite, scambiate tra N. De Martino, il rappresentante più illustre della qualificata schiera dei newtoniani napoletani, e G. Settimo, apprezzato cultore delle matematiche, concernono questioni storicamente rilevanti di calcolo differenziale e integrale e di algebra. Si aggiungono altri interessanti argomenti (per esempio, intorno al teorema ciclometrico, o di fattorizzazione di Cotes); riferimenti agli scritti di Newton, Cotes, Eulero e Fergola, e molteplici fatti accaduti durante il regno di Carlo di Borbone.

Franco Palladino
Franco Palladino, storico delle scienze matematiche ed esperto in didattica della matematica, è stato professore ordinario all’Università di Salerno. I suoi interessi di ricerca hanno riguardato lo studio dell’Ars Analytica dal Cinquecento all’Ottocento, la catalogazione e lo studio di strumenti e modelli matematici prodotti tra la seconda metà dell’Ottocento e gli anni Trenta del Novecento e la pubblicazione di fondi epistolari di particolare rilievo per la storia delle scienze matematiche.

Nicla Palladino
Nicla Palladino, dottore di ricerca, è stata titolare di assegni di ricerca e attualmente è professore a contratto di Didattica della Matematica all’Università di Salerno. Ha pubblicato numerosi articoli e volumi nel settore della storia e della didattica delle matematiche dove ha utilmente impiegato anche le sue competenze in matematica applicata e informatica.

Anna Maria Mercurio
Anna Maria Mercurio è titolare di un assegno di ricerca presso l’Università di Salerno, opportunità che ha colto producendo consistenti articoli, a carattere storico, in cui ha saputo utilizzare anche le sue competenze di natura algebrica.