Giovanni Francesco Lazzarelli

La Cicceide legitima

Introduzione di Umberto Casari, testo e note di Alberto Calciolari
Studi pichiani, vol. 11

2007, cm 17 x 24, xcviii-496 pp. con 62 figg. n.t.

ISBN: 9788822256638

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 57,00
 
  • Sinossi
  • Recensioni (2)
  • Autori
  • Materiali (1)

Nei circa quattrocento componimenti (per lo più sonetti) della sua Cicceide legitima, Giovanni Francesco Lazzarelli (1621 – 1693) arride, con divertito e ossessivo sarcasmo, a Bonaventura Arrighini (Don Ciccio), collega magistrato della Rota di Macerata. L’opera, che assurgerà a fortunato esempio della poesia satirica del Seicento, è una dissacrante parodia della biografia del malcapitato, nella quale il poeta dà prova di padronanza degli strumenti stilistici e di conoscenza dei modelli letterari cinque-secenteschi.

Giovanni Francesco Lazzarelli

Alberto Calciolari
Alberto Calciolari si è occupato di filologia umanistica e, in particolare, dell’opera di Giovanni Pico. Ha collaborato alla realizzazione del Dizionario delle Opere della collana «Letteratura italiana» (Einaudi 1999 - 2000) e all’antologia Lirici europei del Cinquecento (BUR 2004).

Umberto Casari
Umberto Casari si è occupato in particolare di Tiraboschi, Muratori e Bacchini. Tra i suoi contributi più recenti, Alla ricerca del lettore. Saggio su Leopardi (Fiorini 1990) e Letteratura e società industriale italiana negli anni sessanta del novecento (Giuffrè 2001). Professore a contratto di letteratura italiana contemporanea presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, dirige una collana letteraria presso l’Editore Fiorini di Verona.