Leopardi nel carteggio Vieusseux
Opinioni e giudizi dei contemporanei (1823-1837)

A cura di E. Benucci, L. Melosi e D. Pulci

2001, cm 17 x 24, 2 tomi di lxxxii-738 pp.

ISBN: 9788822249890

Aggiungi a «I miei volumi»
€ 95,00 € 90,25
 
  • Sinossi
  • Autori
  • Materiali (1)
  • E-book

Frutto di una lunga e capillare ricerca, l’opera raccoglie le circa 300 lettere, emerse da uno spoglio di oltre ventimila tratte dal Carteggio di Giovan Pietro Vieusseux, in cui compaiono riferimenti a Leopardi, dal suo primo apparire, in una comunicazione di Antonio Benci a Vieusseux del maggio 1823, sino alla morte del poeta. Ne risulta tutta la complessità del rapporto tra Leopardi e una parte significativa della cultura italiana del primo Ottocento.

Elisabetta Benucci

Laura Melosi
Laura Melosi insegna Letteratura italiana presso l’Università di Macerata, dove dirige la Cattedra Giacomo Leopardi. Si occupa di letteratura e civiltà dell’Ottocento, con particolare attenzione alle forme del Classicismo e alle poetiche del Romanticismo, al genere epistolare, agli archivi femminili. È autrice di numerosi contributi leopardiani, tra cui un commento alle Operette morali. Per i tipi di Olschki ha curato, anche in collaborazione, diverse edizioni di lettere d’autore (Carteggio Giordani-Vieusseux, 1997; Leopardi nel Carteggio Vieusseux, 2001; Lettere di Paolina Leopardi a Teresa Teja dai viaggi in Italia, 2019), e i volumi Leopardi a Firenze (2002), L’identità italiana ed europea tra Sette e Ottocento (2008), Traiano Boccalini tra satira e politica (2015), Ius Leopardi. Legge, natura, civiltà (2016). - (settembre 2019) -

Daniela Pulci

Acquista l'e-book di questo volume dallo store di uno dei nostri partner.