Paolo Sibilla

Una comunità Walser delle Alpi
Strutture tradizionali e processi culturali

1980, cm 17,5 x 25, 284 pp. con 2 tavv. f.t.

ISBN: 9788822229526

Aggiungi a «I miei volumi»
Esaurito
  • Sinossi
  • Autore

Il volume è il risultato di una lunga e laboriosa indagine "diretta" condotta in una comunità di lingua tedesca delle Alpi nord-occidentali. Esso costituisce una novità di notevole rilievo perché illustra un tema mai prima d'ora trattato e anche perché la prospettiva antropologica, privilegiata dall'autore, risulta arricchita dal ricorso costante di dati ricavati dalla storia e dal folklore.
Lo studio, scritto in una prosa agile e chiara, illustra i caratteri salienti della comunità a partire dal momento della sua costituzione (secolo XIII) e giunge a valutare la portata e l'intensità del fenomeno acculturativo che, nella condizione attuale, segna la quasi totale scomparsa del gruppo pastorale tradizionale con i suoi usi, consuetudini e forme peculiari di organizzazione sociale e culturale.

Paolo Sibilla
Paolo Sibilla, già professore ordinario nelle Università di Torino e Genova, ha insegnato Antropologia economica e Antropologia delle società complesse. Attualmente è professore a contratto di Antropologia Alpina nell’Università della Valle d’Aosta. Formatosi sotto la guida del Professor Carlo Tullio-Altan si è distinto per le ricerche pionieristiche svolte presso i gruppi di minoranza francoprovenzali e alemannici delle Alpi occidentali. Fra le monografie sull’argomento si segnlano: Una comunità walser delle Alpi. Olschki, 1980; I luoghi della Memoria, Fondazione Monti, 1985; La Thuile. Vita e cultura in una comunità valdostana, UTET, 1995; La Thuile in Valle d’Aosta. Una comunità alpina fra tradizione e modernità, Olschki, 2004. Con V. Porcellana, Alpi in Scena. I musei etnografici del Piemonte e Valle d’Aosta, Piazza, 2009. (febbraio 2006)